Tessitrice

Scritto da Miky Visite: 3209
Macchinario da tessitrice 

La tessitrice era meticolosa ed esigente e sapeva benissimo che un errore. una disattenzione, un filo vagante, un dente rimasto vuoto nel pettine poteva guastare tutta l'armonia dell'armatura, rilevandosi molto facilmente qualsiasi neo nella lavorazione del tessuto.
Ogni descrizione della tessitura si basava unicamente sull'esperienza e sulla memoria e pertanto sull'argomento non esiste nulla di scritto. Il mestiere di tessitrice si tramandava di madre in figlia. Nella stanza di lavoro il telaio, l'arcolaio, la navetta, l'orditorio, l'incannatoio erano i protagonisti. Le armature del telaio si consolidavano nella memoria di una tessitrice soltanto dopo molte ripetizioni e col suo ingegno creativo ella riusciva sempre a creare qualcosa di valido e di bello. La creazione di un disegno nuovo veniva difesa con molta cura perché quel tipo di tovaglie, di salviette, di tessuti, doveva possederlo soltanto lei. L'armatura diventava talvolta un segreto professionale che veniva tramandato di generazione in generazione nell'ambito della stessa famiglia. Le tessitrici si prestavano soltanto gli oggetti che non si rompevano come le tavolette, il pettine invergatore, le bobine di canna e, qualche volta, anche l'incannatoio. I licci e il pettine, più soggetti a rovinarsi, non venivano mai prestati. Sul bancone del telaio la donna sedeva da maestra e veniva elogiata ed apprezzata da tutti per la sua solerzia e intelligenza. Il telaio, per motivi di praticità, doveva essere robusto, avere movimenti semplici ed essere facilmente governabile. Una serie di arnesi minori facevano da corona al telaio e rendevano interessante l'ambiente dove si lavorava. L'arcolaio era sempre in movimento e per ogni tipo di matassa ce n'era uno diverso, dal più grande al più piccolo; l'incannatoio era a forma quadrata e nelle tavolette si sistemavano i cannelli e le bobine col filato, tre legni in senso verticale e due all'estremità in senso orizzontale; l'orditorio e il pettine invergatore erano tutti in legno senza alcuna decorazione.

 


Foto e testi: Accendere la memoria

In Evidenza
Guide pratiche
Partners
Lezioni informatica
lezioni di informatica a domicilio ________________________
Studio Legale Difonzo
diritto civile e penale ________________________
Pro-Tech
Dove professionalità e tecnologia si incontrano ________________________
BellaTV
free internet Tv ________________________
Civiltà Contadina
Artisti
Festa Patronale
Video Gallery

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Continuando la navigazione su questo sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni